Skip to content

Detrazioni fiscali per il solare termico a uso domestico: ecco come funzionano

giugno 14, 2012

Le detrazioni fiscali al 55% sono uno strumento di incentivazione finanziaria introdotto nel 2007 e prorogato attualmente fino al 31 dicembre 2012 dal decreto legge n. 201 del 6 dicembre 2011 (convertito dalla legge n. 214 del 22 dicembre 2011). L’agevolazione fiscale al 55% permette a chi effettua un intervento di efficientamento di un edificio di usufruire di una detrazione d’imposta del 55% del costo sostenuto, da ripartire in rate costanti e con un limite massimo di detrazione a seconda del tipo di intervento previsto. Tra gli interventi destinatari, c’è l’installazione di impianti solari termici: ecco come funzionano.

Le spese ammissibili per il solare termico

Per il solare termico, le spese di installazione sostenute nel 2012 sono ripartite in detrazione su dieci anni. Le spese ammesse alla detrazione sono la fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature termiche, meccaniche, elettriche ed elettroniche, nonché delle opere idrauliche e murarie necessarie per la realizzazione a regola d’arte di impianti solari termici organicamente collegati alle utenze, anche in integrazione con impianti di riscaldamento.

Chi la può chiedere

I soggetti che possono richiedere la detrazione sono tutti i contribuenti provvisti di un codice fiscale o di una partita IVA: sia aziende, professionisti e associazioni, sia persone fisiche, che sostengono le spese di installazione dell’impianto su un edificio esistente. Gli edifici, o unità immobiliari, possono appartenere a qualsiasi categoria catastale, anche rurale; sono esclusi invece gli edifici di nuova costruzione, in quanto destinatari di specifiche norme riguardanti i nuovi impianti e l’efficienza energetica.

Come funziona

Per l’installazione di impianti solari termici il tetto massimo di detrazione fiscale è fissato in 60.000 Euro; un limite molto superiore al costo di installazione di un impianto per uso domestico. Perciò ogni installazione vede corrispondere il 55% dell’importo totale della spesa di installazione.

Viene incentivata non solo la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali, ma anche la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. Quindi, la finalità di produzione di acqua calda non è solo inerente alla sfera domestica, ma copre anche svariate esigenze collegabili anche ad attività commerciali.

Ai pannelli installati sono richiesti alcuni requisiti minimi, tra cui:

– una garanzia minima di cinque anni per i pannelli e i bollitori e di due anni per gli accessori e le altri componenti tecniche;

– la conformità alle norme EN 12975 o EN 12976, certificati da un organismo di un Paese dell’Unione Europea e o della Svizzera.

Gli adempimenti e la documentazioni sono descritti nella guida dell’Agenzia delle Entrate e sul sito dell’ENEA.

I pannelli solari Italtherm: innovazione e conformità

I pannelli solari Italtherm sono conformi alla normativa e perciò idonei a ricevere la detrazione fiscale al 55%: come prescrive la legge, la garanzia è di cinque anni sui pannelli e bollitori e di due per gli accessori e le altre componenti tecniche. Inoltre, il pannello solare Easy Solar 150 , innovativo, a circolazione forzata, incorpora l’accumulo sanitario e tutti i dispositivi ed è dotato di una pompa elettrica autoalimentata grazie a una cella fotovoltaica. Per maggiori informazioni, contattaci!

 

Annunci
14 commenti leave one →
  1. giugno 10, 2013 2:06 am

    Sono molto felice di aver trovato questo sito. Voglio ringraziarvi per il tempo che spendete, è una lettura meravigliosa! Io sicuramente mi sto godendo ogni post e ho gia’ salvato il sito tra i segnalibri per non perdermi nulla!

  2. agosto 9, 2013 6:56 pm

    Spot on with this write-up, I honestly believe this website
    needs a great deal more attention. I’ll probably be returning to see more, thanks for the information!

Trackbacks

  1. Il solare termico. Come funzionano le detrazioni? Un interessante post ci spiega spese ammissibili e chi possa richiedere gli incentivi! | Minimoimpatto.com: le pratiche ecosostenibili
  2. Detrazioni fiscali per il solare termico a uso domestico: ecco come funzionano | Econews | Scoop.it
  3. Detrazioni fiscali per il solare termico a uso domestico: ecco come funzionano | Energia e ambiente | Scoop.it
  4. Scegliere una caldaia a condensazione: fino al 30% del risparmio e incentivo fiscale del 55% « italtherm
  5. Conto energia termico: passi avanti e criticità « italtherm
  6. Efficienza energetica: novità su Ecodesign e certificazioni energetiche degli impianti di riscaldamento « Italtherm
  7. 2012… un anno di efficienza! « Italtherm
  8. 2012… un anno di efficienza! Le notizie dell’anno che sta finendo « Italtherm
  9. GSE: pubblicata la sezione “Conto Termico” contenente tutte le informazioni sui meccanismi di incentivazione in corso « Italtherm
  10. Efficienza energetica in Italia: il contributo delle caldaie a condensazione e del solare termico nel secondo rapporto dell’ENEA | Italtherm
  11. Energy Efficiency Watch: la pagella dell’Italia secondo gli esperti di efficienza energetica | Italtherm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: